La "Pro Loco Planca" di Chianche è nata nel 1985 e le finalità fondamentali che si propone sono: "contribuire all'abbellimento di piazze, strade, giardini con piante e fiori;promuovere il miglioramento e lo sviluppo delle attrezzature ricettive; incoraggiare e appoggiare il miglioramento dei pubblici servizi, al fine di facilitare il movimento turistico per rendere il soggiorno piacevole quanto più è possibile ai forestieri; promuovere, appoggiare e incoraggiare festeggiamenti, gare sportive, fiere,spettacoli ed escursioni per attirare turisti...; tutelare e mettere in valore le bellezze naturali, artistiche e monumentali per farle meglio conoscere ed apprezzare; collaborare con l'Ente Provinciale per il Turismo di Avellino alla propaganda intesa a diffondere la conoscenza del Comune di Chianche ed a favorire il concorso dei forestieri ; ...organizzare e coadiuvare commemorazioni celebrative di personaggi illustri, organizzare altresì concerti e mostre, nonché cicli di conferenze di argomento turistico, artistico-culturale, formare una biblioteca...; incrementare qualsiasi genere di attività sulla vita artistica del Paese e della Regione Campania".

Queste sono le linee fondamentali dello statuto della nostra associazione. In questi ultimi anni, la "Pro Loco Planca" si è dedicata soprattutto alla riscoperta della cultura, della storia, semplice ma nobile di Chianche, Chianchetelle e San Pietro Irpino. La cultura si è unita alle tradizioni che, puntualmente, sono state rivissute ogni anno con la sagra delle castagne in autunno, la sagra dei cicatielli e del Greco di Tufo che si svolge ogni anno, in estate, all'ombra dell'antico e suggestivo castello del Duca di San Donato. Le mostre di pittura, di presepi, di oggetti della "civiltà contadina", il primo concorso di interpretazione pianistica "Vincenzo Pastore", i concerti in occasione del Santo Natale svolti nella Chiesa di san Felice, la partecipazione al palio di Cimitile a cui la "Pro Loco Planca" ha aderito, rievocando la figura storica di Ruggero II il Normanno, sono stati gli appuntamenti importanti che hanno visto non solo l'impegno di tutti i presidenti dell'associazione, dei soci e dell'amministrazione comunale di Chianche, ma dei cittadini tutti che, con la loro attività, hanno reso vive e realizzabili tutte queste manifestazioni.

Il fondatore della "Pro Loco Planca" è stato il prof. Antonio Franzese che, in primis, con il suo impegno, è stato una guida illuminante oltre ad aver arricchito tutte queste manifestazioni con le sue opere. Successivamente, la sig.ra Pina Polisena portato avanti l'esperienza giovanile dell'associazione; il dott. Fiorentino Serenelli ha sottolineato, con il suo operato, l'influenza delle radici, stigmatizzando il valore del nostro patrimonio culturale nella "Guida di Chianche", sintesi di storia ed immagini dei bellezze naturali, coniugando, così, il ricordo e la storia del passato con la realtà del presente. Attualmente il Presidente, odt. Corrado Cecere Domenico, segna un momento di importante continuità non solo per l'impegno profuso in tutte le attività ma anche attraverso la sensibilizzazione delle forze economiche presenti sul territorio, cercando di creare una microeconomia per stimolare tutti i cittadini e in particolare i giovani, tutto ciò col nobile scopo di riscoprire e conservare la nostra civiltà, che costituisce l'anima pensante di ogni realtà sociale.

Presentazione a cura della prof.ssa Di Giovanni Marisa